Colonia Debito Frechen Panorama

Komoot Classics: Colonia debito Frechen

Colonia per colpa di Frechen – la seconda parte della nostra Komoot Classics è una vera classica tedesca e probabilmente non è così nota come i monumenti ciclistici Milano SanRemo, tuttavia il percorso è altrettanto importante dal nostro punto di vista.

Colonia-Schuld-Frechen, è stata conosciuta per anni come la Milano tedesca SanRemo e faceva parte del programma di primavera per dilettanti e professionisti. L’evento classico di fine marzo, che spesso coincideva con la classica italiana, era probabilmente il fattore scatenante.

La storia della gara

Organizzata per la prima volta nel 1920 dal RC Delia 09, la gara si è tenuta prima con il titolo Köln-Münstereifel-Köln e poi Köln-Euskirchen-Köln. Dal 1952 fino all’ultima edizione del 2012, la gara è stata organizzata continuamente dal club RC Adler Köln. La partenza e l’arrivo erano tradizionalmente nel centro di Colonia prima che entrambi fossero spostati a Frechen nel 1969. Da lì il percorso portava a Schuld nella valle dell’Ahr e ritorno.

Attraversamento della città di Gymnich alla classica di primavera fai da te Colonia-Schuld-Frechen
Il percorso da Colonia-Schuld-Frechen passa per il centro di Gymnich

Il fatto che questa gara non abbia avuto luogo per quasi 10 anni è una vera perdita per noi. La gara non era solo un evento intriso di tradizione. È stata anche una delle ultime vere corse su strada per i dilettanti. Avere una distanza così lunga completamente chiusa e solo per se stessi è un’esperienza straordinaria per ogni atleta – vera sensazione professionale. Ma non vogliamo ricordare troppo a lungo qui, vogliamo solo ricordare questo evento e forse far rivivere la pista all’uno o all’altro.

Routing

Per la nostra edizione Komoot Classics della gara Schuld Frechen di Colonia, abbiamo preso spunto dal vecchio percorso amatoriale di classe B/C. Con una lunghezza di quasi 150 chilometri, non porta a Schuld, ma via Euskirchen a Bad Münstereifel. Questa era l’unica collina della gara e allo stesso tempo il boia della gara, la salita Weinstein in Eicherscheid. In seguito, il percorso torna a Frechen in leggera discesa.

Tuttavia, un giorno prima di poter affrontare il nostro allestimento, abbiamo deciso con poco preavviso di riprogrammare il percorso. Dato che le previsioni del tempo prevedevano temperature di 20° C l’ultimo giorno di marzo, non volevamo perdere tempo con il carico e lo scarico delle biciclette, così come il viaggio in macchina fino a Frechen e ritorno.

Non appena detto che fatto. Con la funzione di Komoot “Pianifica un tour simile” abbiamo collocato la partenza ad Aachen senza ulteriori indugi. Questo è stato davvero facile e così abbiamo potuto goderci davvero il tempo. Il nuovo percorso è ben 190 chilometri più lungo, ma promette un’esperienza simile. OK – guadagneremo qualche altro e nuovo metro di altitudine, ma ne vale la pena, lo prometto.

Aachen-Schuld-Aachen

Forse un titolo un po’ fasullo per il nuovo brano, non va nemmeno fino a Schuld, ma buono. Il percorso ora passa per Kornelimünster e Breinig in direzione di Düren. Da qui si può facilmente raggiungere il percorso originale. Lasciamo questo più tardi a Kall, invece di tornare a Frechen, andiamo in direzione del Rursee a Simmerath e infine torniamo ad Aachen.

Un giorno d’inizio estate

Quando abbiamo iniziato la nostra Colonia Schuld Frechen fai da te il 31 marzo, non avremmo potuto sognare un tempo migliore. Con quasi costantemente sopra i 20 gradi abbiamo catturato il giorno di primavera probabilmente più bello. Che giornata per il ciclismo!

Il primo tratto portava fuori da Aquisgrana a Kornelimünster. Usciti dal caos del traffico urbano siamo passati per i villaggi di Breinig, Mausbach e Gressenich fino a Schevenhütte da dove si snoda la prima salita. Con una qualità di strada quasi simile a quella delle Ardenne (il che significa buche a perdita d’occhio) si guida all’ombra della foresta sopra il Wehebachtalsperre. Questo è anche il motivo per cui si incontra qui per Eifelverhältnisse pochi motociclisti. Una volta raggiunta la cima, abbiamo dovuto mantenere la concentrazione per evitare le buche sulla seguente discesa verso Düren.

Attraverso Düren abbiamo poi incontrato di nuovo un po’ più di traffico, ma questo è stato ricompensato subito dopo. Per il resto della giornata non avremmo incontrato quasi più alcun semaforo. Da qui in poi, la Renania, per lo più pianeggiante, ci ha portato a Gymnich passando per Golzheim e Nörvenich. Eccoci finalmente sul vecchio percorso del classico Schuld Frechen di Colonia.

Ciclista sul link inferiore

Da qui seguiamo strade di campagna, che sono per lo più dotate di una pista ciclabile o di generosi cigli in direzione di Euskirchen. Le strade più piccole, che non offrono questo lusso, non sono molto trafficate in modo da poter essere sulla strada da soli o in un piccolo gruppo.

Pit stop vicino a Colonia debito Frechen

Sulla strada per Euskirchen facciamo un breve pit stop, è solo stupido che abbiamo dimenticato le nostre maschere a casa. Dopo un attimo di riflessione, abbiamo bussato al bancone notturno della stazione di servizio. Tuttavia, il commesso, visibilmente confuso, è stato molto cordiale e ci ha venduto una maschera FFP2 e l’ha consegnata in modo che potessimo entrare in sicurezza nel negozio.

Dietro Euskirchen si nota ad ogni metro che va in direzione dell’Eifel. Sempre in leggera salita va a Bad Münstereifel. Chi pensa qui, tuttavia, già nella prima montagna decisiva di Colonia debito Frechen essere, era sbagliato.

In Eicherscheid il tempo è arrivato. Poco dopo essere entrati in paese, si gira a destra e prima di quanto si voglia ci si trova in montagna con una pendenza massima dell’11%.

Arrivati in cima

Una volta conquistata la prima rampa, la montagna continua lungo la collina per alcuni minuti. I tempi più veloci possono essere trovati su Strava con poco più di 6 minuti, in un passo ancora piuttosto sciolto sulla strada abbiamo avuto bisogno di poco più di 11 minuti. Dopo un piccolo altopiano segue la seguente discesa. Che ora segue la salita Frohngau, non si noterebbe affatto in gara e anche per noi i 3,5 chilometri con solo il 3,3% si sentono molto facili. Ma chi ha gestito questa parte ha davvero raggiunto il top. E la prossima sezione è qualcosa da attendere con ansia.

All’inizio un po’ ondulato, ma veloce e tutto sommato in discesa, i prossimi 15 chilometri portano a Kall. Se il vento è giusto, qui si può navigare molto velocemente. Arrivati a Kall lasciamo ora il percorso classico da Colonia a Frechen. Seguiamo la strada di campagna attraverso la valle fino a Gemünd. Qui abbiamo preso il tempo in una stazione di servizio per riempire di nuovo le nostre bottiglie d’acqua.

Ricarica di bottiglie d'acqua Komoot a Köln-Schuld-Frechen, mantenersi idratati
Rimanete idratati! Ciò di cui tutti sono consapevoli nelle calde giornate estive vale anche in primavera e in inverno. La mancanza di liquidi e la disidratazione sono un vero e proprio killer delle prestazioni

Ancora in salita

Il titolo lo dice già, dopo la breve pausa alla stazione di servizio è andata per noi di nuovo in salita. Fino a Herhahn Komoot non ha scelto la classica salita sulla strada di campagna, che conosciamo da numerosi giri dell’Eifel, ma una piccola strada laterale. Questo era sicuramente un po’ più ripido del solito percorso, un vero controllo della forma in primavera e un vero highlight per i nostri Schuld Frechen di Colonia.

1,6 chilometri con una pendenza media del 7,5%. Quindi va in salita ancora e ancora con più del 10%, massimo anche con il 13,6%! E stiamo parlando solo della parte peggiore, dopo di che è un altro 1,5 chilometri a circa il 3% attraverso il gruppo, che non permette davvero di respirare.

È quasi come Redoute!

Christoph, piuttosto un velocista che uno scalatore

Sento nel mezzo dietro di me – beh, questo è con un massimo del 17% forse un po’ più ripido, ma questo è stato sicuramente abbastanza faticoso.

Ma ne è valsa la pena, quelli che già conoscono l’ormai prossima discesa a Einruhr non vedono l’ora di farlo. Questo serpeggia fantasticamente tra gli alberi lungo il pendio.

L’ultima salita

Quando si rotola sul ponte Rursee a Einruhr durante il nostro giro fai da te di Colonia Schuld Frechen, gli angoli della bocca di tutti i non-mountain biker sono sicuri di cadere di nuovo – di nuovo in salita?

Komoot Classic Eifel Panorama
La vista sul Rursee in direzione di Einruhr è fantastica – panorama dell’Eifel

Sì, un’ultima per questo percorso, dobbiamo andare su una vera montagna. La salita al Simmerath dura più di 20 minuti, ma è molto costante e mai veramente ripida. Oltre alla buona coscienza che è l’ultima montagna del giorno, si ottiene una splendida vista sul Rursee. Se vuoi puoi prendere qualcosa da mangiare in una delle stazioni di servizio di Simmerath o Lammersdorf, ma non è davvero necessario. Sulla pista ciclabile Vennbahntrasse va a Raeren e da qui via Lichtenbusch di nuovo al punto di partenza, gelato successivo incluso, perché hai sicuramente guadagnato dopo questo debito di Colonia fai da te Frechen.

Tramonto da sogno alla fine di una calda giornata primaverile al DIY Komoot Classic Cologne-Schuld-Frechen
Gli ultimi raggi di sole di un grande giorno di primavera

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *