Sentinel Carbon-2

Transition Sentinel Carbon Custom Bike

Oggi vi presentiamo una vera macchina da enduro: la Transition Sentinel Carbon. La nostra arma da trail preferita è a tinta unita, ma è comunque un vero e proprio eye-catcher. Manubrio largo, pneumatici larghi e angoli piatti garantiscono una performance in discesa di tipo diverso.

Transition Sentinel Carbon - Enduro Full con ammortizzazione Fox
La sorprendente scritta Fox arancione sulla forcella è il punto culminante del colore sulla ruota altrimenti grigio-nera

La moderna geometria Enduro

Il telaio è in taglia XL e ha una geometria estremamente moderna, quasi rivoluzionaria. L’angolo di sterzata particolarmente piatto crea una scorrevolezza sorprendente. Questo rende il Sentinel molto stabile e controllabile anche a velocità elevate. Inoltre, la Transition dà al pilota tanta fiducia, soprattutto nei passaggi ripidi la gestione è estremamente piacevole e davvero divertente. L’angolo di seduta piuttosto ripido fornisce la propulsione necessaria in salita. Così rende con le gomme giuste davvero divertente anche tour più lunghi con la moto da guidare.

Angolo del sedileAngolo di controlloRaggiungereStackTubo sellaTubo sterzoCatena di soggiornoPassoCaduta del cuscinetto interno
77,5°64°500mm635mm490mm120mm435mm1277mm30mm

Completo su radici, salti e cadute con il telaio Fox

La sospensione sulla nostra Transition Sentinel viene dalla Fox. L’ammortizzatore è il Fox Float DPX2 Elite, la forcella è la Fox 36 Factory. Con 160 mm di escursione davanti e 140 mm, non abbiamo potuto spingere la moto al limite sui sentieri di casa nostra. Dopo le difficoltà iniziali con le impostazioni, siamo stati in grado di trovare una configurazione molto buona. Da un lato, gli elementi di sospensione rispondono sensibilmente alle radici, ai campi di pietra e alle onde di frenata e tuttavia mantengono una riserva sufficiente per i salti e le cadute – esattamente ciò di cui abbiamo bisogno. Anche se non abbiamo ancora fatto un bike park in connessione con Corona Pandemic con questo, non abbiamo dubbi che si comporterebbe alle nostre aspettative anche lì.

Componenti su Sentinel Carbon

  • Telaio in carbonioTransition Sentinel XL
  • Forcella Fox 36 Factory
  • Fox Float DPX2 Elite
  • Set di ruote Syntace W33i 29
  • Gruppo SRAM XX1 Eagle (30 x 10-51)
  • Pedivella SRAM XX1 in carbonio
  • SRAM Code RSC (dischi freno da 200mm)
  • Pedali Shimano XTR Trail
  • Syntace Cockpit (Megaforce & Vector)
  • Reggisella Vecnum Nivo 150mm
  • WTB Vigilante 2.3″ & Ranger 2.25
  • Sella Fizik

fermati e vai

Chi frena più tardi è più veloce per più tempo. Per poterselo permettere sul sentiero, bisogna poter contare sul materiale utilizzato. Questo è sicuramente il caso della nostra Transition Sentinel. Dotato di un SRAM Code RSC e di dischi freno da 200 mm (anteriore e posteriore), una decelerazione precisa è sempre possibile. Questa combinazione è anche convincente nelle discese più lunghe – nessun surriscaldamento.

Ma per poter accelerare di nuovo correttamente dopo, avete anche bisogno di una trasmissione affidabile. Il gruppo SRAM XX1 Eagle offre sicuramente questo. Con una larghezza di banda di un impressionante 510%, offre spazio sufficiente per tutte le esigenze. Non importa se si tratta di ripide salite o di veloci passaggi in piano. Qui puoi sempre trovare l’attrezzatura giusta. L’unica critica, per i corridori XC, questo gruppo manca un po’ di gradazione, ma per noi è giusto.

Si può fare a meno di un misuratore di potenza sull’Enduro. Da un lato, le opzioni qui sono ancora limitate – a parte Stages e Quarq, non ci sono effettivamente misuratori di potenza MTB disponibili – dall’altro, non ci sono vantaggi reali. Anche nelle gare di enduro, contano solo i tempi nelle singole giornate di discesa – queste vanno in discesa, come suggerisce il nome, quindi non è la performance ma piuttosto la tecnica di guida che determina la velocità.

Ruote e pneumatici

Confidiamo nella solita qualità delle ruote della Sentinel. Syntace W33i. Chiunque abbia usato queste ruote nel trail e nell’enduro apprezzerà l’incredibile qualità e maneggevolezza. Per noi vale ogni euro, in più di quasi 10 anni abbiamo sperimentato con Syntace finora nessun raggio rotto, cerchi rotti o ruote libere difettose.

Con le gomme rimane come spesso l’agonia della scelta. Soprattutto nel settore del trail e dell’enduro, ci sono ormai innumerevoli offerte da più produttori di quanto si vorrebbe. La nostra esperienza ha dimostrato che la prova del budino sta nel mangiare. Perché anche se si legge un altro test di confronto, questo spesso non fornisce chiarezza ma ancora più confusione, poiché molti risultati e opinioni si contraddicono a vicenda. Le preferenze personali e lo stile di guida giocano un ruolo importante nel fatto che uno pneumatico ti piaccia o no. Decidiamo solo sulla ruota posteriore di un pneumatico non così gripposo con un po’ meno resistenza al rotolamento. Con la giusta tecnica di guida e un po’ meno pressione dell’aria, anche quelle possono spesso essere controllate bene e sono più divertenti sulla strada da un sentiero all’altro – così si finisce per pedalare di più.

Sentinel 3 edited

Uno pneumatico anteriore molto aderente, invece, ha un’influenza minore sul comportamento di rotolamento della bicicletta. L’alta trazione trasmette molta sicurezza, la selezione della linea è facile. La sicurezza contro le forature non è un grande punto di discussione sulle MTB dal nostro punto di vista. Chi non è ancora tubeless sulla strada dovrebbe cambiare immediatamente. Anche se il montaggio è un po’ scomodo all’inizio, una volta che ci si prende la mano, funziona perfettamente e permette pressioni d’aria intorno a 1,5 bar e inferiori. La presa è portata ad un nuovo livello.

Con noi arrivano le gomme per il Transition Sentinel Carbon di WTB. Con la combinazione Vigilante 2,3″ sulla ruota anteriore e Ranger 2,25″ sulla ruota posteriore hai una combinazione ideale per i sentieri e non solo. Ma abbiamo anche avuto buone esperienze con pneumatici Continental, Schwalbe o Maxxis e la maggior parte dei produttori offre alternative adeguate.

Transition Sentinel Carbon – Bicicletta personalizzata con potenziale

Tutto sommato, la Transition Sentinel è una enduro sportiva con un potenziale da bike park. I trail tour nazionali ma anche eventi come il TrailTrophy non dovrebbero essere un problema. Se ti piace andare veloce – anche in salita – dovresti fare attenzione alla scelta delle gomme.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *