Allenamento di resistenza di base

L’allenamento di resistenza di base serve a stabilizzare e sviluppare ulteriormente la resistenza di base. La capacità aerobica è migliorata da questo allenamento. Ciò significa che se le condizioni metaboliche aerobiche rimangono le stesse, le prestazioni nella gamma aerobica aumenteranno.

L’allenamento di resistenza di base dovrebbe comprendere un profilo di percorso da piatto a leggermente ondulato tra i 50 e i 300 km. Le sessioni di allenamento di solito durano tra le 3 e le 8 ore. I diversi metodi di allenamento includono il metodo di guida e il metodo di resistenza alternata.

L’allenamento di resistenza di base è utilizzato in vari sport e discipline. Da un lato nel ciclismo, ma anche nel canottaggio, nello sci di fondo o nel pattinaggio di velocità, si fa molto allenamento nella zona di base. La ragione di ciò risiede nelle somiglianze tra gli sport. Per la vittoria è essenziale essere in grado di richiamare una forte soglia o potenza continua così come una capacità VO2-Max fortemente sviluppata. Nel corso del tempo, è diventato chiaro che, dal punto di vista della scienza dell’allenamento, l’allenamento di base della resistenza è una parte importante della preparazione.

Aree di allenamento nell’allenamento di base della resistenza

Nell’allenamento di base della resistenza, si fa una distinzione tra due aree di allenamento. Questi sono chiamati GA1 e GA2.

L’allenamento GA1 si svolge in una gamma di sforzo molto confortevole. Parlare non dovrebbe essere un problema. Queste lunghe sessioni di allenamento non solo abituano il corpo al carico e alla sequenza dei movimenti. Stimola anche la formazione di mitocondri. I mitocondri sono le centrali energetiche delle cellule, attraverso l’adenosina trifosfato (ATP) forniscono l’energia per le nostre prestazioni muscolari. Quindi si può pensare che più mitocondri sono disponibili, più potenza produce il corpo. L’allenamento di resistenza di base è quindi importante per le prestazioni generali, anche se la distanza di gara è di soli 10, 20 o 30 minuti.

L’allenamento GA2 è un po’ più faticoso, ma ancora in una gamma di potenza moderata nel complesso. Qui, il focus dell’allenamento di resistenza di base è meno sulla formazione di mitocondri che sulla capillarizzazione dei muscoli. Questo significa che i vasi sanguigni all’interno dei muscoli diventano più ramificati. Di conseguenza, la fornitura di sangue ai muscoli e ai mitocondri, e quindi di ossigeno e nutrienti, può essere assicurata e ottimizzata. Questo permette loro di sviluppare tutto il loro potenziale e di diventare complessivamente più efficienti.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Newsletter

Informazioni su grandi offerte, nuovi prodotti e post del blog.