Un gruppo di giovani mountain biker che d'inverno vanno in giro su strada all'aperto.

Le nostre bici essenziali per l'inverno

Le giornate si stanno accorciando, le temperature stanno calando e la stagione delle corse, anche se abbastanza breve, è finita per la maggior parte di noi. Soprattutto il clima umido e freddo è un grosso problema per la motivazione dell'allenamento. Per superare questo periodo nel miglior modo possibile, abbiamo messo insieme alcuni prodotti utili che sono tra i nostri preferiti.

Lupine ti mette nella giusta luce

Soprattutto con le mountain bike, ma anche tra i pendolari e i ciclisti da corsa, il problema è ben noto. In inverno, si fa chiaro tardi e buio presto, il che rende l'allenamento molto più difficile, soprattutto sul lavoro. La lampada giusta è importante per non dover finire la corsa prima del previsto e per non perdere le radici sul sentiero preferito anche al buio.

I nostri preferiti sono i sistemi di illuminazione Lupine. Non solo offrono da anni un'elevata qualità di produzione, ma sono anche molto brillanti. Alcuni dicono addirittura che si può vedere di più con loro che alla luce del giorno. Un ulteriore vantaggio è che è possibile ottenere pezzi di ricambio per molti anni in caso di difetto. Pertanto il produttore può giustificare i prezzi elevati dei suoi prodotti. L'ampia gamma di prodotti ha qualcosa per tutti. Le piccole teste di lampada Neo (900 lumen) e Piko (1900 lumen) non solo sono adatte per il montaggio sul manubrio, ma possono anche essere utilizzate come lampade per caschi o con un archetto.

DSC 1141 Kopie edited
Già in uso da molto tempo - Lupine Lighting Systems - qui un vecchio modello della testa di lampada Piko, che offre ancora prestazioni al top

Le grandi lampade Betty, Wilma e Alpha sono dei veri e propri faretti. Con una luminosità compresa tra 3200 e 7200 lumen, offrono il massimo delle prestazioni. Soprattutto per l'utilizzo in mountain bike troviamo che questo investimento valga la pena. Il sistema di batterie flessibili offre una soluzione adatta a tutte le esigenze. Tutte le batterie possono essere combinate con tutti i corpi lampada (eccetto Alpha). Per tutti i pendolari e le biciclette per pendolari la Lupine SL offre una versione conforme a StVZO. Con un massimo di 2200 lumen si ottiene un prodotto di qualità non inferiore.

Nuovo è il Lupine Penta. Per 159,-€ si ottiene una lampada frontale compatta con batteria integrata e fino a 1100 lumen. Speriamo di potervi presentare presto un test del prodotto.

Tenere al caldo

La cosa più importante per allenarsi correttamente a temperature fredde è l'abbigliamento giusto. Non che questo sia poco importante in estate, ma i piedi e le dita fredde sono particolarmente sgradevoli. Dovreste quindi avere sempre a portata di mano un'adeguata selezione di accessori. Gli scaldamuscoli sono particolarmente utili nel periodo di transizione, cioè in primavera e in autunno. In questo modo non avrete freddo all'inizio e più tardi durante l'allenamento o una gara potrete semplicemente toglierli per evitare il surriscaldamento. Aggiungeremo alcuni nuovi prodotti nei prossimi giorni e settimane per mantenervi eleganti, caldi e asciutti durante l'inverno.

I nostri preferiti sono i guanti e le soprascarpe di DeFeet. Le scarpe da ginnastica Slipstream ci ricordano un paio di calzini spessi. Senza alcuna protezione speciale contro l'umidità, ma estremamente caldo, questa è una combinazione con gli specialisti classici che si allenano e vincono da molti anni. Il Duraglove è un guanto versatile e da tempo è la mia prima scelta. È ideale per l'uso tra -5 e 10 gradi e quindi copre sempre perfettamente le mie esigenze, sia che si tratti di corsa, di ciclismo o di escursioni invernali. La disponibilità in molti colori diversi rende la mano e le soprascarpe DeFeet un must-have elegante da abbinare alla maglia della vostra squadra.

Il nostro consiglio per i giorni di pioggia: Prendete un secondo paio di guanti, protetti da una borsa per la colazione o da un sacchetto per il congelatore, nella tasca della maglia. Una volta che il primo paio è inzuppato, ci ringrazierete 😉

Per vedere ed essere visti

Soprattutto nel traffico stradale è importante per noi ciclisti non solo vedere, ma anche essere visti. Un incidente può spesso essere evitato con un forte fanale posteriore.

Ad esempio, la luce rossa Lupine è utile. Qui la variante StVZO offre 40 lumen, a livello internazionale sono disponibili anche fino a 160 lumen.

Per coloro che sono tecnicamente un po' giocherelloni, il Garmin Radar variabile acceso. Questo non è solo un fanale posteriore. Allo stesso tempo, i suoi sensori rilevano i veicoli che si avvicinano da dietro e li visualizzano sul bike computer. Per utilizzare tutte le funzioni, è necessario utilizzare un'unità principale Garmin compatibile.

Prevenire i morsi della fame

Per molti di noi, l'addestramento invernale è associato a lunghe unità nell'area di base. Soprattutto con temperature esterne fredde si vuole evitare la fame. Poiché le soste per il caffè a volte non sono fattibili a causa di vari requisiti igienici, una corretta alimentazione è tanto più importante. Troviamo che i prodotti ClifBar offrano la giusta varietà.

Con ingredienti naturali e disponibili in vari gusti, sono una deliziosa alternativa ai gel e alle bevande ristrette. I nostri preferiti? Mirtillo croccante e cioccolato bianco Macadamia Nut! Il mio consiglio segreto è il Crunchy Peanut Butter.

La fuga virtuale

Soprattutto quando piove, a volte diventa molto spiacevole. Mentre i professionisti di Ineos e Co. si trasferiscono nei loro quartieri invernali di Maiorca in questo caso, noi ci rifugiamo nel mondo virtuale di Zwift o di TrainerRoad.

Per rendere divertente l'allenamento al coperto, è fondamentale la giusta impostazione del vostro Pain-Cave personale. Il passaggio da un rullo convenzionale ad un trainer a rulli ad azionamento diretto da WahooTacx o Elite fa già una notevole differenza. Potete trovare diversi modelli nel nostro negozio. Quindi non c'è niente che ti impedisca di correre, anche se solo virtualmente, con Mathieu Van Der Poel o Geraint Thomas.

Manutenzione del materiale resa facile

Anche se l'allenamento virtuale è allettante e soprattutto le unità più intensive possono essere rese così eccitanti e variegate durante l'inverno, a lungo andare può essere noioso. Poiché le unità di base lunghe giocano un ruolo importante nella preparazione della stagione, si consiglia di allenarsi molto all'esterno. Il maltempo può essere molto duro per l'attrezzatura, e gli appassionati di mountain bike e di sci di fondo tra noi ne sono particolarmente consapevoli. Sale, sporcizia e umidità sono un nemico per ogni campo. Per potersi divertire ancora durante l'equitazione, è necessario prendersi cura regolarmente della propria attrezzatura.

Offriamo una vasta gamma di utensili specifici per biciclette, nonché supporti di montaggio e accessori. Abbiamo anche vari pezzi di ricambio disponibili, se non riuscite a trovare quello che cercate, il nostro team di supporto sarà lieto di aiutarvi e di organizzare i componenti giusti. Così si rimane sempre mobili e nulla ostacola il vostro prossimo viaggio. Inoltre, beneficiate della giusta cura del materiale e della possibilità di effettuare riparazioni in modo rapido e da soli, anche durante tutta la stagione.

Parafanghi - una bicicletta indispensabile

Non importa in quale terreno ci si trovi sulla strada, non appena si bagna un parafango adeguato è una benedizione che nessuno vuole perdersi. Veloce e facile da installare, siamo grandi fan del Mudcatcher.

Il sito Mudcatcher Posteriore MK1 è una semplice piastra di protezione a innesto che viene montata sul telaio della sella. È particolarmente adatto per l'uso quando si asciuga in condizioni di umidità o per le corse in primavera. Non a caso tali parabordi vengono utilizzati anche dalle squadre del World Tour durante le classiche di primavera. Con soli 6.99€ i costi di acquisto sono gestibili. Forse questo è un regalo di Natale adatto per i membri del vostro club o gruppo di formazione.

Il sito Mudcatcher Enduro MK1 si rivolge agli appassionati di mountain bike in tutti i settori, dallo sci di fondo al downhill. Che sia montata sulla forcella o sui foderi, cattura la maggior parte del fango che si incontra su sentieri e piste forestali. E con una visione chiara è molto più divertente.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 articoli - 0,00 

Newsletter

Informazioni su grandi offerte, nuovi prodotti e post sul blog .